Buon compleanno Simpson!

Tempo libero28/05/2019

La saga familiare che ironizza sulla famiglia occidentale compie 30 anni

I Simpson celebrano trent’anni di vita. Loro e i loro archetipi fra surreale e reale, fra tragedia e commedia. Un confine sottile, ha detto Chiara Valerio al Salone del Libro di Torino. “L’unica differenza è il ritmo. E il tempo». Nei Simpson, il prodotto culturale più visto in America negli ultimi trent’anni, il tempo è cristallizzato. Springfield è sempre identica: le strade, le case, la chiesa, la scuola. Lisa ha otto anni nel 1996 e sempre otto nel 2016. “Se nulla cambia, nulla invecchia. E nulla muore. I Simpson hanno sconfitto la morte” afferma di nuovo la matematica e scrittrice che tiene molto al tempo e ai segni che lascia sul corpo degli uomini.

“Noi italiani pensiamo che gli intellettuali debbano solo mostrare la tragicità dell’esistenza, non la sua ironia. Guardavo i Simpson al ritorno da scuola– racconta – e in seguito mi veniva da interpretare tutto sotto la loro prospettiva, da Tolstoj fino alla caverna di Platone. Marge, infatti, ha vissuto nella rigida e fumosa morale delle sorelle gemelle. Poi ha conosciuto Homer e le sue certezze sono crollate. Homer contraddice tutto, ma è il gioco della vita. L’educazione deve essere contraddetta con una relazione”. I Simpson hanno segnato un’era, una generazione, creato personaggi universalmente riconosciuti. E hanno portato avanti una critica al consumismo e al conformismo. Per ripassare un po’ di avventure Simpsoniane basta passare in libreria…

Dove trovare questi libri?

Mostra nella mappa

Orari d'apertura

Tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00

Contatto

011 770 8973

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: 011 770 96 57

Top